Il dolore alla schiena può dipendere dall’inserimento di protesi?

Il dolore alla schiena può dipendere dall'inserimento di protesi?

Il mio problema riguarda un dolore persistente alla schiena, al collo ed a tutta la muscolatura dorsale che sembra, con alti e bassi, essersi cronicizzato.

Sono una donna di anni 48 a cui il primo grave disturbo si e' presentato all'età di anni 21, dopo avere effettuato l'inserimento di un ponte in seguito all'estrazione di 2 molari.

Fu diagnosticata una lombosciatalgia che non permetteva la deambulazione neppure in seguito alle cure del caso. A distanza di un mese circa e molto gradualmente potei riprendere una vita normale, ma il fastidio non è più passato.

Ora, a distanza di circa 27 anni, mi sono state inserite due capsule per due denti cariati ed a distanza di una settimana circa, si è ripresentato il dolore acuto ed invalidante di un tempo che sono riuscita a calmare solo con esercizi propriocettivi e ginnastica del tipo back school.

Vi chiedo se e' possibile credere alla casualità oppure potrebbe esistere un nesso di causa-effetto alla base dei miei disturbi, che invece di essere considerati cronici potrebbero essere in parte risolvibili?

Agli esami RX, risultano modesta scoliosi e modesta spondilosi con riduzione dello spazio intersomatico L5 S1. La masticazione è inadeguata e faticosa per malocclusioni, scricchiolii e scatti involontari della mascella. Spesso si presentano nevralgie e mal di testa senza che se ne riesca a capire la causa.

Poiché in famiglia ho avuto la risoluzione di un problema (cistite) che veniva definito cronico, casualmente in seguito all'estrazione di un dente, Vi chiedo di esaminare il mio caso. Qualora ne aveste necessità sono a vostra disposizione per ulteriori chiarimenti e nella speranza di avere risposta, anticipatamente ringrazio per l'accoglienza e la disponibilità.

Cordiali saluti.

[…]

Risposta