Cefalea cronica in paziente trombettista – CASO 129A

, , ,

Vuoi accedere a tutti i dettagli clinici del caso?

Accedi all'area riservata o iscriviti al sito
SINTOMI DEL PAZIENTE

Il paziente, un giovane di circa 25 anni, studente di conservatorio, soffre da ben 10 anni di un mal di testa insopportabile

Durante il colloquio iniziale, veniamo a sapere che il giovane, da 11/12 anni, suona la tromba e/o il trombone quattro o cinque ore al giorno.

Il giovane trombettista

DESCRIZIONE DEL CASO

La quasi concomitanza temporale tra la cefalea e l'attività di suonare la tromba ci è sembrata da subito evidente.

Il mal di testa insopportabile è evidentemente causato dalla spinta all'indietro che viene esercitata sulla mandibola dalla pressione dello strumento a fiato durante l'attività del suonare.

Prima visita

TERAPIA ADOTTATA

Il caso è stato risolto costruendo un tutore dentale particolare, specifico per lui, al fine di evitare i danni ai denti e il sovraccarico all'articolazione della mandibola durante l'esercizio musicale.

Tutore dentale personalizzato

CONCLUSIONI

Questo caso dimostra come anche fattori "esterni" alla masticazione, al digrignamento o alle possibili malformazioni congenite, prognatismo, progenismo o latero deviazione, possano influire sul corretto funzionamento dell'articolazione temporo mandibolare.

Un'anomala pressione sui denti inferiori, e quindi sulla mandibola, dovuta ad una "normale" attività umana come quella di suonare uno strumento a fiato, può causare disfunzioni dell'ATM che, a loro volta, possono provocare la cefalea cronica, motivo principale per cui il paziente si è rivolto a noi.

Ed in questo caso sembra sia andata proprio così!

INTERVISTA PAZIENTE A FINE TRATTAMENTO

Vuoi accedere a tutti i dettagli clinici del caso?

Accedi all'area riservata o iscriviti al sito