Rosalba, ritrovare il sorriso dopo la depressione

Quando un paziente ritrova il sorriso

Rosalba è una signora di 74 anni. Ha 4 figli. Dopo un lungo matrimonio il marito è morto. Rosalba è rimasta sola e la presenza dei figli non allevia la sua depressione. Rosalba di mese in mese diventa più irascibile, la memoria si fa corta; spesso si trova in situazioni e in luoghi senza motivo, non bada più a se stessa.

Da molti anni ha incominciato a perdere denti, ma ora ne prova disagio anche perché serra su quei pochi incisivi rimasti: il collo è diventato rigido e dolente in particolare all’attaccatura della nuca, e contemporaneamente il passo si è fatto incerto. Il disagio è diventato sempre più evidente: per l’estetica e per la funzione. Rosalba non riesce a masticare. Rosalba non sorride più si vergogna: aveva un carattere estroverso che ormai sta perdendo e il disagio si colora di disperazione perché tentativi di mettere i denti sono stati tanti e tutti falliti.

Sono falliti perché le protesi sono state costruite rispettando la situazione esistente: bassa altezza dei denti per adeguarsi ai denti usurati di Rosalba permettendo a Rosalba di masticare solo sui denti “davanti”. Si è mantenuto il contatto fra i denti anteriori superiori usurati con gli incisivi inferiori.

Ma la mandibola chiudeva troppo e generava tensione sui muscoli della colonna cervicale e deturpava il sorriso. La tensione dei muscoli masticatori non si risolve quando la paziente bruxa, anzi il bruxismo di Rosalba non si attenuava e la mandibola scivolava indietro. Quando il Dott.Chiogna decise di risolvere il problema dentale di Rosalba alzando i denti e portando la mandibola in avanti non pensava che cosa sarebbe successo: Rosalba è tornata a ridere! La sua depressione si è “allentata” ma la cosa più importante è che la memoria a breve termine è tornata. Rosalba sa dove si trova non ha più bisogno di essere seguita, bada a se stessa, è tranquilla.

Quanto durerà questo effetto positivo? Perchè tanto successo? Tutto ciò è un fatto, ed è oggettivo e prende il nome di gnatologia. Se seguiranno altri fatti del genere avremo il dovere morale/etico di comprendere.

Per concludere vi lasciamo una foto del nuovo sorriso, ritrovato, di Rosalba.

Signora 74 anni - Mandibola sorriso ritrovato

 

Per chi avesse voglia di approfondire le ipotesi interpretative, si rimanda alla letteratura scientifica:

Author Info

Staff A.G.O.

A.G.O. Onlus è un'associazione no profit che si occupa di divulgare la conoscenza gnatologica in Italia.