L'idea che il posizionamento della mandibola nel rapporto fisiologico con l'arcata superiore all'interno dell'articolazione temporo-mandibolare sia "immodificabile" è stata da tempo superata (Prof. Sadao Sato). E proprio la possibilità, ormai assodata, di modificare questo rapporto, rappresenta un'opportunità terapeutica molto importante per affrontare tutte le patologie e le sindromi in qualche modo legate ad esso. Cefalea muscolo tensivablocchi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), algie vertebraliinstabilitàproblemi posturali, acufeni o iperacusia rappresentano una parte delle problematiche connesse con questo rapporto. 

Quali altre patologie possono essere riconducibili a queste problematiche? In quale modo si può intervenire sui pazienti?

Lo staff medico di ricercatori dell'Associazione per la Gnatologia Odontoiatrica A.G.O. o.n.l.u.s. cerca di individuare e standardizzare la corretta misura del rapporto occlusale, studia le implicazioni terapeutiche della possibilità di ripristinane uno "corretto" (naturale) attraverso la creazione di un protocollo terapeutico, che poi applica sui pazienti, utilizzando le tecniche innovative e non invasive di "ripristino" a fini curativi (ad esempio la tecnica MEAW - Multiloop Edgewise Arch Wire) permettendo, in molti casi,  di evitare delicati interventi chirurgici a carico della mandibola.

E proprio lo stretto rapporto con il paziente e la copiosa casistica hanno già permesso grandi progressi ed ottimi risultati.

È consultabile online un ARCHIVIO DI ALCUNI CASI, catalogati per SINTOMI, trattati e risolti da A.G.O.

Il protocollo proposto da A.G.O.

Il protocollo proposto da A.G.O. parte dalla visita Gnatologica, fondamentale per individuare correlazioni tra sintomi e patologie, per arrivare, anche attraverso il risultato di esami specifici, alla diagnosi ed alla terapia: un percorso collaudato e di successo

La tecnica MEAW

La terapia delle sintomatologie algiche correlate a disordini dell'ATM per cattiva posizione della mandibola è condotta con la tecnica MEAW che mira a spostare la mandibola, non i denti, senza chirurgia, solo con ausilio di elastici leggeri corti.